Una nuova realtà di Baseball a Ferrara

Nuovi stimoli e la passione per questo sport hanno portato alla costituzione di una nuova società. allenamento-2

Recentemente è nata una nuova realtà nel Baseball Ferrarese che dimostra come questo sport desti sempre più interesse nella nostra città. L’ESTENSE BASEBALL FERRARA, voluta fortemente da un gruppo di “amatori” appassionati di questo sport, aumenta l’offerta di un progetto in espansione per la pratica di questo gioco accessibile a chiunque, bimbi, adulti, maschi e femmine che abbiano come denominatore comune lo spirito di SQUADRA e di AGGREGAZIONE.
Ma abbiamo chiesto direttamente ad alcuni protagonisti dell’associazione di raccontarci il loro punto di vista. Non si può non partire con il Presidente Leonardo Fabbri, già arbitro federale, ed ex giocatore dell’autoricambi Masini degli anni ’80.
Presidente, come mai questa nuova associazione?pres-leonardo-fabbri
Dopo la rinascita del baseball a Ferrara degli scorsi anni, si è arrivati a un punto in cui alcune divergenze, hanno portato alla nascita di questa realtà. Infatti nessuno del
 gruppo è un novellino, tutti hanno iniziato nelle file della precedente squadra ferrarese, alcuni solo come atleti, altri anche come dirigenti.
Si può parlare di scissione quindi?
Personalmente la parola scissione non mi piace. Io la vedo di più come un ulteriore passo del grande progetto del Baseball a Ferrara. È vero che si erano creati attriti di pensiero su come andrebbe gestita un’associazione, ma la nascita di una nuova squadra non può che giovare in vista del futuro.
Quali sono i programmi futuri?
Siamo partiti subito al meglio. A pochi giorni dalla costituzione sono già cominciati gli allenamenti in palestra. Tutti i giocatori sono coloro che militavano nel campionato LAB (Lega Amatoriale Baseball) promossa dalla UISP Veneto e UISP Ferrara, coordinata dal Commissioner Luca Pavan. Quindi è già certo che nel 2017 parteciperemo a quel campionato, magari togliendoci qualche soddisfazione in più. Il Consiglio Direttivo ha confermato il coach John Rotondo alla guida della squadra è sta valutando di ampliare l’offerta tecnica con delle collaborazioni di alto livello.
In cantiere poi abbiamo diversi progetti molto interessanti, ma non voglio anticipare troppo!
Marcello Zanardi, Vicepresidente dell’Estense, due parole per descrivere questa nuova realtà!
Proprio due parole in quanto si tratta esattamente di una nuova realtà. La cosa che ci accomuna è la ricerca di  nuovi stimoli e la passione per questo sport e questa sinergia di intenti ci ha portato alla costituzione di questa Società. Il gruppo sta dimostrando molto interesse nel collaborare quotidianamente, indipendentemente dai ruoli dirigenziali o meno e condividiamo scelte e progetti a breve e lungo termine ed ognuno esprime liberamente la propria opinione.
Abbiamo incontrato anche Fabrizio Gentili, il nuovo segretario. Come le sembra la squadra?
E’ in parte ben collaudata in quanto la maggior parte dei componenti conoscendosi da alcuni anni, hanno già avuto modo di misurarsi precedentemente sul campo di gioco in occasione dei 3 campionati LAB disputati nelle scorse stagioni. L’inserimento di nuovi giocatori però non potrà che migliorare quelle “sintonie” che si creano sul campo di gioco e che hanno bisogno di essere allenamento-3nutrite sempre di nuove motivazioni.
Tra i nostri primi obiettivi come società, dopo aver consolidato la nostra nuova organizzazione, c’è quello prioritario di avviare corsi per bambini e ragazzi. Le giovani leve avranno modo di esprimersi in uno sport non tanto conosciuto dalle nostre parti ma che è in grado di regalare vere e sane soddisfazioni di squadra.
Anche il consiglio societario dell’Estense Baseball è alla sua prima esperienza organizzativa ma essendo costituito da componenti di età differenti e con attitudini ed esperienze diverse non può che essere autostimolato a cercare di dare un lungo futuro alla nostra associazione.
Da giocatore, come vede questa preparazione invernale? Nella prossima stagione la vedremo più spesso sul monte o a vigilare la terza base?
La squadra necessita di una buona preparazione fisico mentale per affrontare il nuovo campionato LAB 2017, ma vedo nelle capacità del coach John Rotondo e nella determinazione dei singoli giocatori la voglia di costruire un futuro agonistico in grado di farci competere con le migliori squadre del campionato quali Padova88 Treviso e perché no anche il Badia che si è sempre dimostrato un rivale estremamente  combattivo e leale.
Per quanto riguarda invece il mio personale impegno agonistico, sono convinto che non ci si debba mai tirare indietro se la squadra chiama, quindi posso prevedere per il prox anno una giusta distribuzione dei ruoli tra la terza base ed il monte di lancio
Infine, abbiamo chiesto al Coach Rotondo: come vuole affrontare questo inverno?
Quest’inverno il gruppo lavorerà in generale il più possibile sulla tecnica e l’allenamento fisico, con particolare attenzione al primo punto. Abbiamo circa quattro mesi davanti prima di vedere la “luce” in un campo all’aperto, con l’inizio del campionato a Marzo. In questi quattro mesi si rispolvereranno tutti i fondamentali di gioco e si lavorerà per affinare e migliorare il più possibile tutte le conoscenze tecniche che i giocatori hanno già.
Lo scorso anno con la precedente società non si è riusciti ad andare oltre i playoff della LAB, per la prossima stagione che obiettivo si da?
Ho avuto modo di osservare tutti il gruppo nelle prime settimane in palestra e devo dire che sono molto contento. A giudicare dal roster (la rosa di giocatori disponibili in termini “baseballistici”) che ho a disposizione quest’anno, posso dire con soddisfazione che siamo, almeno potenzialmente, più competitivi della scorsa stagione. Sicuramente avere a disposizione al 100% i due Bettoni, Nicholas ed Ivano darà notevole spinta in attacco e maggior potenziale difensivo, soprattutto in diamante (Ivano) o sul monte di lancio (Nicholas).
I lanciatori sono sempre importanti, come pensa di affrontare il discorso?jedi-john
Come detto in precedenza, lavorerò con Nicholas Bettoni per fargli guadagnare un posto sul monte di lancio. Lo scorso anno ha lanciato due volte con relativamente poco allenamento alle
spalle reggendo molto bene. Nicolas si aggiungerà al gruppo di Lanciatori già strutturato lo scorso anno composto da Francesco Tura (partente), Angelo Orlandi e Fabrizio Gentili (rilievi) e Nico Reitano (closer). Tutti i lanciatori lavoreranno attivamente e settimanalmente in questi mesi, avranno il proprio programma di allenamento a partire da dicembre fino a Marzo.

Si ricorda che gli allenamenti dell’Estense Baseball Ferrara al momento si svolgono nella palestra di Porotto in via Ladino 19, il Martedì e Venerdì dalle 19.00 alle 21.00. Per tutte le informazioni e aggiornamenti è consultabile il sito internet www.estensebaseball.com o la pagina Facebook, dove sono presenti divertenti foto con delle “mazze laser” nate da un connubio con il mondo di Star Wars!