Doppia vittoria in trasferta contro i Drunkballs per il Ferrara Baseball

Dopo la sconfitta in casa contro i Wizards, tutt’altra musica è suonata domenica scorsa in quel di Badia Polesine. Fugati all’ultimo i dubbi circa la possibilità di disputare o meno le partite, visti i forti acquazzoni dei giorni precedenti, domenica mattina la squadra di casa dà luce verde; nonostante il campo sia ancora appesantito, la voglia di giocare è tanta, per cui appuntamento alle 11 sul familiare diamante degli storici amici-rivali Drunkballs, e via con il “play ball!”.
Ferrara – Drunkballs: Il primo incontro vede i ferraresi partire in quarta mettendo subito a segno 4 punti nel primo inning, ma i Drunkballs ribattono aggressivi. Alla fine del 3° inning i ferraresi sono infatti sotto di un punto, ma nel 4° e 5° inning riescono a recuperare e a mettersi in vantaggio grazie ad un buon gioco di squadra, piazzando valide al momento opportuno. Buona prestazione del presidente Tura sul monte di lancio, il quale completa la partita uscendo indenne da situazioni complicate (basi piene o quasi) negli ultimi due inning. I Drunkballs nel finale non riescono a capitalizzare i corridori andati in base grazie a giocate strategiche, come bunt e “batti e corri”. La partita è caratterizzata da grande equilibrio in campo, con luci ed ombre per entrambi: azioni difensive da manuale si accompagnano ad errori comunque fisiologici in un campionato amatoriale. Il risultato finale è di 8-6 per gli Estensi.

1
2
3
4
5
R
Ferrara
4
0
1
2
1
8
Badia
3
0
3
0
0
6

Drunkballs – Ferrara: il secondo match vede ancor più equilibrio delle forze, con i lanciatori di ambo le parti (Fabrizio Gentili per gli Estensi, Paolo Donegà per i Drunkballs) che concedono poco o nulla alle mazze avversarie. La difesa fa il resto, con il punteggio che a metà partita si attesta sul 2-2. Negli ultimi 2 inning tuttavia il Badia è più incisivo, sfrutta meglio le occasioni ed anche qualche errore di troppo dei ferraresi, che si ritrovano alla fine dell’ultimo inning sotto di 3 punti e con 2 out. I giochi sembrano fatti, qualcuno si è anche già tolto la divisa, ma c’è chi non è d’accordo: Agnese Abetini risveglia gli animi estensi mettendo a segno la valida più importante della partita. Il Ferrara si riprende e non molla, e come noto con 2 out si fanno i punti: il riscatto passa attraverso le valide di Viky e Luis Morel (con un doppio magistrale), e a basi piene il veterano Mario Gentili porta a casa i punti del pareggio. Nel baseball però il pareggio non è concesso, quindi si continua: extra-inning al tie-break. Le squadre rimangono entrambe concentrate, nessuno cede, c’è grande competizione e sportività in campo. Alla fine del 2° extra-inning la spuntano gli estensi, con una walk-off win (5-7) che è però una vittoria morale per entrambe le squadre, che si sono giocate la partita fino all’ultimo RBI con grande combattività e rispetto reciproco. MVP anche stavolta Agnese Abetini: “clutch player” in grado di massimizzare il risultato in situazioni critiche e sotto pressione.

1
2
3
4
5
6
7
R
Badia
2
0
0
1
2
0
0
5
Ferrara
2
0
0
0
3
0
1
6

Una giornata estremamente positiva quindi per i ferraresi che oltre a mettere in tasca un bottino di due vittorie, vedono soprattutto consolidato lo spirito di squadra, con un dugout rilassato e competitivo, in grado di tirare fuori il meglio anche in situazioni di svantaggio. In crescita le nuove leve Mattia Devecchi e Tommaso Viaro che guidati dai veterani riescono a far tesoro dell’esperienza sul campo e ad imparare dai propri errori, migliorando partita dopo partita.

Prossimo appuntamento il 16 giugno sul terreno di casa a Marrara per la terza giornata di campionato EBL contro il Padova, un gradito ritorno dopo alcuni anni di assenza dal campionato.